sabato 22 maggio 2010

Avvocato di strada

-
- Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 030
-

-
In Italia ogni giorno sempre più persone finiscono inaspettatamente in strada. E' sufficiente la perdita di un lavoro, il sopraggiungere di una malattia o la rottura di un matrimonio e se non c'è un contesto amicale o familiare a fare da scudo possono spalancarsi le porte della strada per chiunque. Oggi in strada troviamo italiani e stranieri, laureati e analfabeti, giovani disoccupati e anziani con la pensione al minimo, che non avrebbero mai pensato di trovarsi in una simile situazione, che hanno pochi strumenti per risollevarsi e precipitano in breve in una spirale verso il basso.Grazie a più di quattrocento legali volontari di tutta Italia, dal 2001 Avvocato di strada ogni anno difende e tutela gratuitamente queste persone. Chi subiva quotidianamente soprusi di ogni genere senza potersi difendere e vedeva negati i propri diritti fondamentali, oggi può essere tutelato e aiutato a tornare ad una vita comune.
-
E' indispensabile essere
pazzi per lavorare qui,
-
-
Stampiamo, usiamo un pizzino anche noi? Condividiamo opportunamente un piccolo strumento?
-

giovedì 20 maggio 2010

Un giacimento da 5 miliardi di euro (all’anno)

-
- Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 029
-
-
-

I posti auto vuoti sono una enorme risorsa sottoutilizzata
-
Nello scenario di sinistra c’è più traffico e più inquinamento…. ma il numero di persone che si spostano è lo stesso! Semplicemente, nello scenario di destra si è riusciti ad ottimizzare l’uso dell’auto.
-
Se in Italia raddoppiasse il tasso di riempimento delle autovetture, ogni anno gli italiani si arricchirebbero senza sforzo di circa 5 miliardi di euro (guadagno reale: il dato è sterilizzato dalle accise).
-

Senza contare l’incommensurabile beneficio ambientale, e senza contare l’enorme riduzione di spesa sanitaria (legata alla riduzione dei fattori di rischio polmonari, e all'infortunistica
-
-

domenica 16 maggio 2010

venerdì 14 maggio 2010

Tutto è, come allora, riconoscibile

-
- Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 027
-
-
-
-
Massimo Ciancimino: meglio un giorno da Borsellino che cento da Vito Ciancimino
-
È tutta da riscrivere la storia delle stragi siciliane. Le inchieste sono partite con quasi vent'anni di ritardo per disattenzioni investigative e deviazioni, un depistaggio che ha voluto Totò Riina e i suoi Corleonesi come unici protagonisti del terrore. Tutto era riconoscibile già allora: bastava indagare su quelle "presenze estranee" a Cosa Nostra. Ma nessuno l'ha fatto.
-
 Annozero puntata 13 maggio 2010. Dopo la pubblicità, all'interno della finestra video riparte automaticamente l'intera puntata. Nella barra delle opzioni, è possibile attivare/disattivare il tutto schermo per una più comoda visione di tutta la puntata oppure, in trasparenza, le Highlights scorrevoli e linkabili per una specifica visione e rilettura dei singoli capitoli.
-
Servizi Segreti - Prima di Annozero
-
Cantieri e tangenti
-
Assenza dello Stato
-
La copertina - Servizi segreti
-
Massimo Ciancimino e il suo racconto
su "40 anni di abbracci tra politica,
affari, mafia e Servizi Segreti
-
Walter Veltroni interviene nel dibattito
in studio sui rapporti tra Stato e "Cosa
Nostra"
-
Sandro Ruotolo in collegamento dalla
borgata marinara dell'Addaura in
provincia di Palermo assieme al
giornalista di Repubblica Attilio Bolzoni
- parte prima
-
Ruotolo intervista i familiari delle
vittime di mafia Andrea Piazza e
Vincenzo Agostino
-
Fabio Granata risponde alle domande
di Santoro sui rapporti tra lo Stato e la
mafia
-
"Don Vito" la fiction di Annozero tratta
dal libro di Massimo Ciancimino e
Francesco La Licata "Don Vito" - prima
parte
-
Giuseppe Sottile commenta la prima
parte della fiction di Annozero "Don
Vito"
-
Santoro chiede a Ciancimino
delucidazioni tra l'incontro di Don Vito
con Totò Riina
-
Veltroni interviene sulla veridicità delle
dichiarazioni di Massimo Ciancimino
-
Marco Travaglio - L'editoriale "il
Complotto"
-
Fiction "Don Vito": la mattanza -
seconda parte
-
Collegamento Ruotolo - seconda parte
-
Ciancimino e il ritrovamento del
telefonino
-
Granata risponde alle rivelazioni di
Massimo Ciancimino
-
Intervento Travaglio
-
Giulia Innocenzi in collegamento da
Torino insieme a Benedetta Tobagi
autrice del libro "come mi batte forte il
tuo cuore" sulla storia e l'assassinio di
suo padre Walter Tobagi
-
Veltroni e Granada rispondono a
Benedetta Tobagi
-
Giovanni, il figlio di Vito Ciancimino,
ricostruisce alcune fasi salienti della
vita del padre
-
Giuseppe Sottile analizza le fasi della
vicenda Ciancimino connessa alla
strage di Capaci
-
Massimo Ciancimino risponde alle
critiche sulle sue dichiarazioni
-
Le vedove della strage di Capaci
-
Fiction Annozero "Don Vito" - la
strage di Capaci - terza parte
-
Collegamento Ruotolo dall'Addaura -
terza parte
-
La deposizione di Claudio Martelli

Fiction Annozero "Don Vito" - "Mi
hanno fatto fuori" - ultima parte
-
Veltroni incalza sulle cause e gli effetti
del rapporto mafia e Stato
-
Giuseppe Sottile sostiene l'azione di
Governo nel difendere i cittadini dalle
mafie
-
Ciancimino: "Si respira aria del
passato"
-
Santoro a Veltroni: " Si ricandida?"
-
Le vignette di Vauro chiudono la
puntata di Annozero
-
-
-

mercoledì 5 maggio 2010

Il volontario esercizio di una prevenzione civile

-
- Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 026
-


Ventotene. Parla Bruno, il papà di Sara Panuccio
di byoblu | del pubblicato il 05/05/2010
Tieniti aggiornato su : http://www.byoblu.com

-Individuare nomi, facce, uffici responsabili. Attivare una specifica segnalazione formale. Monitorare, rendicontare, denunziare, rivendicare. Come associare in rete i costi inevitabili, le volontarie auto-produzioni di una prevenzione civile. Quando possibile? Quando necessaria?

-
-

Genovacamp2010

-
- Mani in rete Esplora Gioca e Fai clik Ovunque Post 025
-

-
Manca un giorno. Compila il modulo gratuito di adesione online
-
-

domenica 2 maggio 2010

sabato 1 maggio 2010